Home Archivio Articoli di approfondimento I Chodor (Prima Parte)

Cerca nello shop

Shop on Line


Tutti i prodotti
Statistiche
I Chodor (Prima Parte) Stampa E-mail

 

I Chodor sono una tribù turcomanna che ha dato il nome ad una particolare varietà di tappeti e tessili, estremamente ricercati da amanti e collezionisti per la loro rarità e il fascino che emanano.

Qui di seguito troverete una descrizione di alcune caratteristiche di base della tessitura dei Chodor, basata sui disegni, la struttura, i colori e le tinture. Abbiamo anche incluso alcune informazioni sulla datazione dei pezzi.

Il Disegno

 

 


 Gul Tauk Nuska

Come con altri tessuti turcomanni, le caratteristiche standard di progettazione nei lavori Chodor variano a seconda della natura della tessitura. Se infatti il manufatto da eseguire deve essere una sella, o magari una torba o anche un tappeto da sala (anche detto "Main Carpet" o "Tappeto Principale"), le modalità di lavorazione e i disegni possono avere diverse sfumature di progettazione.

Per i "Main Carpets" i Chodor utilizzano il Gul "Tauk nuska" come Gul preferito. A volte viene invece scelto il Gul "Ertmen", che è forse il motivo più rappresentativo della produzione Chodor; altre varianti includono invece il motivo "ak su".

 

 

 Gul Ertmen

 

 

 

 Gul Ak Su

 

Negli esemplari che non presentano il Gul Tauk nuska, spesso i gul sono fissati in una sorta di un reticolo senza però la caratteristica griglia tipica dei tappeti turcomanni.

I Chuvals, le torba e le bardature mostrano in genere una serie di motivi, tra cui il "kejebe" (Foto 4) e il "Gul chuval". Il motivo più comune, tuttavia, è il Gul ertmen. La presenza di questo Gul però non è indice certo di una attribuzione Chodor, in quanto tale motivo viene utilizzato anche dagli Yomut. Si deve quindi guardare alla struttura e alla tavolozza dei colori, per distinguere gli Yomut dagli "ertmen Chodor".

Si possono individuare quattro categorie di Ertmen Gul tra le varie tessiture Chodor. Ogni gruppo ha le sue caratteristiche distintive, descritte di seguito:

 

 

 Kejebe

 

Gruppo 1: Gul a barre blue

Questi sono caratterizzati da una fascia verticale di Gul blu, appunto, posta tra le altre teorie di gul, caratterizzata da punte in alto e in basso e un disegno centrale uncinato; verso il centro poi, questi gul presentano "ashik" o dentellature, tipiche ad esempio anche dei Yamoud; il campo centrale è spesso occupato dal rosso o dal bianco e i laterali del campo centrale finiscono con quattro metà di gul blu che si appoggiano alla bordura. I gul blu inoltre, posso spesso presentare due tonalità di colore, mentre le trame fanno un più largo uso di cotone rispetto agli altri tipi di chodor. E' evidente una maggiore somiglianza con i Yamoud (o Yomut).

 top


 

Gruppo 2: Gul blu a stelle

Sono caratterizzati da gul piuttosto allungati con al centro delle stelle ad otto punte, che contengono a loro volta un rettangolo con un diamante al centro. Il disegno del campo centrale dei "chuval" ha sempre tre Gul blu completi, con il Gul centrale blu circondato da Gul rossi e bianchi, che spesso contengono delle forme animali (più frequentemente uccelli). Circa la struttura, i Gul a stelle blu presentano spesso trame colorate, senza depressione degli orditi, ed una palette di colori che verte sui marroni e sui viola.

 
 

Gruppo 3: Gul "no blu"

Come fa capire il nome, questi Chodor non presentano gul a colore blu, bensì solo quelli bianchi e rossi, a creare un disegno a matrici diagonali. Il blu viene invece utilizzato per delimitare i gul stessi, o in piccoli elementi interni dentellati "ashik" riprodotti. Non presentano molte influenze Yamoud, e hanno quasi sempre trame in lana.

 
 top

Gruppo 4: Gul blu allungati

Presentano appunto dei gul blu allungati, inframezzati da gul rossi e bianchi alternati, all'interno dei quali sono spesso ben riconoscibili forme animali. Questi Chodor sono spesso tra i più fini, in quanto per eseguirli viene usata lana estremamente pregiata ed una densità di annodatura molto alta. Il blu dei gul principali è sempre vivido, chiaro, mentre le bordure principali mostrano il disegno "kochanak

 

 

 

 

 

Motivo Kochanak

 

Gruppo 5: Chodor Ensi

Sono relativamente rari. La stragrande maggioranza di esempi pubblicati rappresentano il classico pannello di quattro "hatchli" che caratterizzano gli Ensi turcomanni. La barra verticale che divide il campo ha spesso in cima, e talvolta anche dove si incontra con la barra orizzontale, un triangolo direzionale con un "kochak". Inoltre, il campo della stragrande maggioranza degli esempi pubblicati presenta un disegno con alberi "ashik" dentellati colorati, posti in diagonale, che contengono a loro volta un elemento floreale. Molti esempi pubblicati presentano animali nelle bordure inferiori. (foto 13)

 

 

 

 Ensi turcomanno

 

 Ensi turcomanno con Kochak

 

 

 

 
 Ashik Ensi ad animali

 

Liberamente tradotto da Turkotek

top

 
 

Login e ricevi la ns. Newsletter

Offerte del Mese

Servizi e Contatti

Acquistiamo da Privati tappeti e/o mobili, fino ad interi arredamenti.

Contattaci
per servizi di Consulenza, Stima e Perizie, per Divisioni Ereditarie, o vendite in asta.

Telefono o Fax:

Telefono +39 081 7643824
FAX +39 081 19576660

Cell. anche Whatsapp          +39 3337146761

Via email:

persepolis@persepolis.it
Info info@persepolis.it
Dir. Ed. rchietti@persepolis.it

Skype:

Chiamaci!

Soddisfatti o Rimborsati

Per ogni acquisto effettuato via internet, o comunque senza ambientazione in loco, Vi garantiamo il rimborso dell'intera somma versata, per i 15 gg. successivi alla vendita.